DiVento Vento. Conversazione (in)credibile con il Ventaglio

Via della Petraia 40, Località Castello, 50141 Firenze
September 23rd, 2017 - September 23rd, 2017
Loading
Loading Map

Related Info

 
Evento: DiVento Vento. Conversazione (in)credibile con il Ventaglio Data: Sabato 23 settembre ore 19.30 Costo: gratuito Info:Tel: + 39 055 452691 pm-tos.villapetraia@beniculturali.it An extraordinary evening visit to the Villa, to the garden, to the covered courtyard that preserves the famous frescoes with the Medici Fasti, the masterpiece of Florentine painting of the 17th century, by the painters Cosimo Daddi and Baldassarre Franceschini, known as Volterrano and to the favorite rooms of king Vittorio Emanuele II and his wife Morganata Rosa Vercellana, known as the beautiful Rosina. At 19.30, in environments rich in masterpieces, history and suggestion, the Compagnia delle Seggiole will invite the public to discover vanity, seduction, power, and sacredness lied in a light and solemn object as the fan. The show, from an idea by Luisa Moradei, gives voice, soul and ... wisdom to an object that from ancient Egyptians to present days accompanies men, and especially women, of which it was instrument of vanity, seduction, security , power, dialogue with the other sex, and even "liberation". A beautiful, light, sometimes solemn object that varies in shapes and colors, with the change of tastes and fashion, sung by poets, celebrated by theater, lyric, dance, and cinema, illustrated by renowned artists - Ingrés, Picasso, Modigliani, Gauguin, Manet, Factors and so many others - an object that carries a male name, in almost all languages ​​of the world but whose nature is essentially feminine; a loved one in the West world but above all in the East, during the centuries, for its sacredness. The conversation is inspired by two famous and beloved authors: by Oscar Wilde "Lady Windermere Fan" and by Carlo Goldoni "Le smanie della villeggiatura". From 20.30 visit into the Medici Villa by the museum staff. Visita straordinaria serale alla Villa, al giardino, al cortile coperto che conserva i celebri affreschi con i Fasti medicei, capolavoro della pittura fiorentina del Seicento, opera dei pittori Cosimo Daddi e Baldassarre Franceschini, detto il Volterrano e alle sale che sono state residenza prediletta di Vittorio Emanuele II e della moglie morganatica Rosa Vercellana, per molti la bella Rosina. Alle 19.30, negli ambienti ricchi di capolavori, storia e suggestione, la Compagnia delle Seggiole invita il pubblico a scoprire la vanità, la seduzione, il potere e la sacralità che si celano in un oggetto tanto leggero quanto solenne come il ventaglio. Lo spettacolo, da un'idea di Luisa Moradei, dà voce, anima e... sapienza ad un oggetto che dagli antichi egizi ai giorni nostri accompagna gli uomini, e soprattutto le donne, delle quali è stato strumento di vanità, seduzione, sicurezza, potere, dialogo con l'altro sesso e anche di "liberazione". Un oggetto bellissimo, leggero, a volte solenne, variabile nelle forme e nei colori, con il mutar dei gusti e delle mode, cantato dai poeti, celebrato dal teatro, dalla lirica, dalla danza, dal cinema, illustrato da artisti di gran fama - Ingrés, Picasso, Modigliani, Gauguin, Manet, Fattori e tanti altri - un oggetto che porta un nome maschile, in quasi tutte le lingue del mondo, ma la cui natura è essenzialmente femminile, un oggetto amato in Occidente ma soprattutto in Oriente, per secoli depositario di una sua "sacralità. La conversazione scorre sugli inserti teatrali tratti da due autori celebri e amati: "Lady Windermere Fan" di Oscar Wilde e "Le smanie della villeggiatura" di Carlo Goldoni. Dalle 20.30 visita alla Villa medicea a cura del personale del museo.

No visitor has been on this event

Have you been there?

Let us know: Yes, I have or share your story with others